Polifonia al tempo degli Sforza

Una serata di festa al castello di Ludovico il Moro, nel clima conviviale della Milano degli Sforza, giochi, scherzi e sonetti scanzonati, riflessioni sull’amore, la fede, la politica, accompagnati dalle note di musici e cantori e dai versi dei poeti Bernardo Bellincioni e Antonio Cammelli da Pistoia.
Nella splendida villa Pusterla Pozzi, casino di caccia sforzesco risalente alla prima metà del 1400, le conversazioni, i versi e le note della corte sforzesca in un momento di musica e poesia con i cantori del Gruppo Vocale Chanson d’Aube e gli attori Mita Sansalone e Roberto Arrigoni.
Musiche di Loyset Compére, Pierre Passereau, Josquin Desprez, Jakob Arcadelt, Claudin de Sermisy, Franchino Gaffurio, Herman Mathias Werrecoren.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.