Concerto in commemorazione dei Piccoli Martiri di Gorla

Venerdì 9 novembre, ore 21:00
presso la Parrocchia S. Teresa del Bambin Gesù, in Via Asiago 3 a Milano.

Fermata M1 Gorla, bus 44 fermata Asiago/Apelle.

ingresso libero

in collaborazione con il Municipio 2 di Milano
Annunci

Concerto nel tempo di Pasqua

domenica 22 aprile, ore 16
Chiesa di San Barnaba
Via della Commenda 5, Milano

Il concerto è suddiviso in due parti: una prima parte di musica sacra eseguita in chiesa e una seconda parte di musica profana presso il chiostro attiguo.

Musiche di Alessandro Scarlatti, Giovanni Pierluigi da Palestrina, Claudio Monteverdi, Antonio Lotti, Josquin Desprez, Henry VIII, Orlando Di Lasso, Pierre Attaignant

ingresso libero
seguirà aperitivo musicale nel chiostro

Laudate Dominum

Video


Wolfgang A. Mozart (1756-1791)
da “Vesperae Solennes de Confessore” K 339
Laudate Dominum

Paola Cardarelli, Ginevra Salvaggio, violini
Alessandro Mauriello, violoncello
Riccardo Brugola, organo

Micol Pisanu, soprano solista

Gruppo Vocale Chanson d’Aube
Laura Presotto, Simona Seveso, Maria Antonietta Satta, Francesca Pozzi, Silvia Deandrea, Lydia Paone, Moreno Biolcati, Fiorenza Auriemma, Mita Sansalone, Desiree Corapi, Claudio Cavallo, Cristina Zannini, Stefano d’Andrea, Francesco Tarantino, Antonio Scarpellino, Eliana Piredda, Luca Castellini

 

diretti da Alberto Odone

Concerto di Natale del 21 dicembre 2017 presso la Chiesa dei SS Pietro e Paolo a Pregnana Milanese (MI)

Laudate Pueri

Video


Wolfgang A. Mozart (1756-1791)
da “Vesperae Solennes de Confessore” K 339
Laudate Pueri

Paola Cardarelli, Ginevra Salvaggio, violini
Alessandro Mauriello, violoncello
Riccardo Brugola, organo

Gruppo Vocale Chanson d’Aube
Laura Presotto, Simona Seveso, Maria Antonietta Satta, Francesca Pozzi, Silvia Deandrea, Lydia Paone, Moreno Biolcati, Fiorenza Auriemma, Mita Sansalone, Micol Pisanu, Desiree Corapi, Claudio Cavallo, Cristina Zannini, Stefano d’Andrea, Francesco Tarantino, Antonio Scarpellino, Eliana Piredda, Luca Castellini

diretti da Alberto Odone

Concerto di Natale del 21 dicembre 2017 presso la Chiesa dei SS Pietro e Paolo a Pregnana Milanese (MI)

Concerto di Natale: il programma

Franchino Gaffurio (1451-1522), Gaude virgo, Mottetto

Tomas Luis de Victoria (1548-1611), Magi viderunt stellam

Claudio Monteverdi (1567-1643), dalla “Messa a 4 voci da cappella” (1650), Kyrie, Gloria

Coventry Carol (anonimo trad. Inglese)

Tu scendi dalle stelle (popolare italiano)

White, faithful Bells (X’mas medley: White Christmas, Adeste fideles, Jingle bells)

Angels we have heard on high (melodia popolare inglese)

From Bethlehem to Jericho (medley spiritual)

I’m gonna sing (spiritual trad.americano)

Steal away (spiritual trad.americano)

Vespro di Natale: il programma

  • Franchino Gaffurio (1451-1522): Gaude virgo, Mottetto
  • Francesco Durante (1684-1755): Dixit Dominus *
  • Tomas Luis de Victoria (1548-1611): Magi viderunt stellam
  • Tarquinio Merula (1595-1665): Beatus vir *
  • Wolfgang A. Mozart (1756-1791): Laudate pueri, Laudate Dominum
    da “Vesperae solennes de Confessore” K 339
  • Antonio Vivaldi (1678-1741): Magnificat
    * trascrizione di Alberto Odone

Micol Pisanu, Desiree Corapi, soprani
Paola Cardarelli, Ginevra Salvaggio, violini
Alessandro Mauriello, violoncello
Riccardo Brugola, organo
Gruppo vocale Chanson d’Aube
Alberto Odone, direttore

Pur non seguendo alla lettera lo schema della liturgia, il concerto è strutturato come un Vespro festivo adatto alla solennità del Natale e formato da tre tipi di composizioni: antifone (Gaffurio e de Victoria), salmi (Durante, Merula e Mozart) e il cantico conclusivo del Magnificat (Vivaldi). Le antifone appartengono al repertorio rinascimentale a cappella e risalgono fino al grande teorico e maestro di cappella del duomo milanese: Franchino, amico personale di Leonardo che lo raffigurò nel “Ritratto di musico” dell’Ambrosiana. I salmi spaziano dal barocco italiano “minore” di Durante e Merula, con brani appositamente trascritti perché modernamente inediti, al barocco “di maniera” dei vespri mozartiani, riflesso soprattutto nel Laudate pueri, brano solo corale di fitto intreccio contrappuntistico. Queste composizioni vedono l’apporto dell’accompagnamento violinistico, nella modalità “a parti reali”, e del basso continuo. Il Magnificat che conclude il concerto affianca al coro e agli strumenti due voci soliste di soprano, alternando atmosfere musicali marcatamente contrastanti: solenni armonie corali, affascinanti melodie vocali, brani fugati di grande slancio ed effetto dinamico.